Tutte le NEWS

donne del Senegal

Le Bajenu Gox di Thiès, in Senegal Qui in Senegal, in lingua wolof, si chiamano Bajenu Gox. Ma le ritroviamo in tutti i paesi africani. Altrove le chiamano madrine o matrone, relais communautaires, maman lumières. Sono sempre loro, le donne più sagge del villaggio. Hanno un’età imprecisata, oltre i quarant’anni, tre, quattro figli, qualcuno è morto. Convivono con le seconde o le terze mogli e le comandano a bacchetta. Non godono più dei favori del marito, ma possono riposarsi, veder crescere i figli e i nipoti, amministrare la grande famiglia e fare anche di più. Perché la loro è un’esperienza consolidata, hanno visto il bene e il male,…

0 Commenti

Tunisia: incontro e documentario

Giovedì 10 ottobre alle ore 18.00 al FILMCLUB in via Dr. Streiter, 6 a Bolzano ci sarà una iniziativa dedicata alla Tunisia pochi giorni dopo le elezioni.Sarà proiettato un documentario e seguirà un incontro con la regista Gaia Vianello e con Tarek Ben Abdallah, Direttore della Fotografia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e docente presso ZeLIG.L' ingresso è libero. L'evento è organizzato da Alexandra con We World - GVC Locandina DEU 25 settembre         Locandina ITA 25 settembre  

0 Commenti

Lettera a Kompatscher

care amiche e cari amici,lo scorso settembre assieme ad altre Associazioni (promotore OEW - Organizzazione per un mondo solidale) avevamo scritto al Presidente della nostra Provincia per avere chiarimenti sull'orientamento della nuova giunta (SVP-leghista) nei confronti della cooperazione allo sviluppo e dell'educazione alla mondialità.Con molto ritardo il Presidente Kompatscher ci ha risposto. In allegato la lettera del Presidente LH Kompatscher e la mia traduzione in italiano (chiedo scusa per gli errori).Ricordo che la vicina Provincia di Trento ha ridotto sostanzialmente i finanziamenti per i progetti di cooperazione, azzerato quelli per l'educazione e rinunciato ai finanziamenti europei (1Mio€).Un caro salutoIl segretario Maurizio Patat

0 Commenti

Cooperazione Italia, un’occasione sfumata

l 10 aprile l’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ha rilasciato i dati preliminari sull’aiuto pubblico allo sviluppo (aps) del 2018. Quello che emerge è un quadro difficile per il nostro paese che riporta indietro la cooperazione italiana di diversi anni e spinge a rivedere al ribasso le stime sul futuro, che già segnavano un percorso in declino. Il nostro paese si è impegnato a destinare entro il 2020, come obiettivo intermedio, una quota pari allo 0,30% del pil in aiuto pubblico allo sviluppo. È sempre più improbabile che l’Italia raggiunga nel 2020 questo obiettivo. Già con l’ultima legge di bilancio però era diventato evidente…

0 Commenti

Una decennale collaborazione con CECO’ DE

Care amiche e cari amici Come sapete negli anni 2009-2011 abbiamo ottenuto dalla Provincia di Bolzano Alto Adige finanziamenti per il CECO’DE Centre for Community Organization Una and Development per complessivi € 121.330. I finanziamenti riguardano un progetto triennale di riconversione agricola dal metodo moderno che prevede l'uso di pesticidi chimici e sementi non riproducibili al metodo tradizionale biologico. Il progetto Eco-Farming ha coinvolto 50 Movimenti (associazioni degli agricoltori) in un’area di un centinaio di villaggi a economia rurale del distretto di Villupuram (Stato del Tamil Nadu, India del Sud) e ha consentito loro di accedere ai servizi offerti dal CECO’DE, come la formazione teorica e pratica alle…

0 Commenti

In pochi a nuoto

“Huc pauci vestris adnavimus oris. Quod genus hoc hominum? Quaeve hunc tam barbara morem permittit patria? Hospitio prohibemur harenae; bella cient primaque vetant consistere terra. Si genus humanum et mortalia temnitis arma, at sperate deos memores fandi atque nefandi.” In pochi a nuoto arrivammo qui sulle vostre spiagge. Ma che razza di uomini è questa? Quale patria permette un costume così barbaro, che ci nega perfino l’ospitalità della sabbia; che ci dichiara guerra e ci vieta di posarci sulla vicina terra. Se non nel genere umano e nella fraternità tra le braccia mortali, credete almeno negli Dei, memori del giusto e dell’ingiusto.                             [Virgilio, Eneide, Libro I 538-543]

0 Commenti

Tesseramento ABRM 2019

Care amiche e cari amici, anche quest'anno 2019 siamo impegnati nella realizzazione di progetti in Nepal, Tamil Nadu e Tunisia. Anche se i tempi sono difficili speriamo di continuare, con l'aiuto di tutti voi, nel nostro lavoro a sostegno, tra l'altro, dell'apprendimento scolastico, del lavoro e dei diritti in diverse zone del sud del mondo. Per questo motivo vi chiediamo gentilmente di versare fin d'ora, se vi è possibile, la quota associativa per l'anno 2019. La quota di iscrizione annuale è di 50 € e può essere versata a: ABRM c/o Biblioteca delle culture del mondo – via Macello 50 – 39100 Bolzano IBAN IT62V 08081 11604 000…

0 Commenti